Tasc è stato selezionato come Media Partner al Droidcon di Torino, uno dei più importanti congressi internazionali riguardanti il mondo Android. Il Droidcon è nato a Berlino nel 2009 e si è espanso velocemente raggiungendo altre capitali europee e non come Amsterdam, Londra, Parigi, Bruxelles, Bangalore e Madrid. Noi avevamo già intervistato in collaborazione con Gianni Forlastro due speakers (potete leggere le interviste qui e qui). Ora però vogliamo raccontarvi più nel dettaglio questa manifestazione.

Il tutto si è svolto presso il centro congressi “Torino Incontra”. Possiamo confermare l’enorme successo dell’evento data la grande affluenza di pubblico. Erano numerosissimi gli appassionati, gli sviluppatori professionisti, quelli amatoriali e altre figure professionali del settore che si aggiravano nelle sale per ascoltare i talks, tra gli stands degli sponsor e per seguire diversi workshops.

android

Le conferenze si sono svolte in 5 sale e sono state molto varie: si è parlato di Augmented Reality,  di Bluetooth Low Energy, di User Interface Patterns per sviluppare al meglio applicazioni Android, di problematiche di sicurezza nel mondo mobile e di molto altro. C’erano anche importanti sponsor del calibro di Intel, Epson, Alcatel e BlackBerry. Era anche presente con il suo stand i’m Watch, lo smartwatch Made in Italy che monta uno dei sistemi operativi per smartwatch più evoluti: i’m Droid 2.

Qui potete vedere alcune foto:

inizio conferenza conferenza2

Oltre alle conferenze ci sono stati momenti per discutere, scambiarsi idee ed informazioni. Sono stati organizzati dei workshops sia in Italiano che in Inglese nei quali gli sviluppatori hanno potuto confrontarsi in modo più diretto e attivo. Al Droidcon non sono mancati neanche momenti in cui era possibile confrontarsi direttamente con le aziende sponsor. Durante i coffee breaks e il pranzo si poteva parlare direttamente con vari responsalìbili di Intel, Epson, Baasbox e molti altri.

stand

Un grande progetto: GoogleGlass4LIS

Si è parlato molto anche dei Googleglass, interessante è stato quindi l’intervento di Valerio Saffirio, fondatore della Roviko Inc., una società che si occupa di User Experience che grazie alla Vidiemme Consulting e alla collaborazione dell’ ENS (Ente Nazionale Sordi) sta sviluppando il progetto GoogleGlass4LIS. E’ un progetto fondamentale nell’ambito dello sviluppo sia della wearable technology sia dal punto di vista sociale. I GoogleGlass permetteranno infatti ai sordi di aver accesso in forma completa ad un’ esperienza museale traducendo automaticamente in LIS (Lingua Italiana dei Segni) tramite un attore virtuale tutte quelle informazioni difficilmente comprensibili per loro. Ci sentiamo di definirlo un gran traguardo perché completamente italiano in quanto si basa sui risultati del progetto Atlas (Automatic Translation into Sign Language) coordinato dal prof. Paolo Prinetto del Politecnico di Torino, che si pone l’ obiettivo dello studio e della realizzazione di un sistema in grado di tradurre frasi della lingua italiana nelle corrispondenti sequenze di segni.

Immagine anteprima YouTube

Passione e Professionalità

Queste sono le parole che meglio descrivono questo evento. È bello vedere molte persone di ogni età condividere la stessa passione, ma è ancora più interessante vedere come riescano a trasformarla in un lavoro. Il Droidcon è infatti anche una grande opportunità per crescere dal punto di vista professionale e anche per proporre idee ad aziende e magari per trovare un lavoro.

Secondo noi di TASC è anche significativo il fatto che una conferenza così importante sia stata organizzata in Italia perché potrà fungere da traino per altri eventi di questo genere che valorizzeranno sicuramente molti sviluppatori del nostro paese. Perciò complimenti a Synesthesia per aver organizzato questo evento e a tutti gli sviluppatori che vi hanno partecipato perché con il loro lavoro rendono la tecnologia sempre più utile nella vita di tutti i giorni.