Il problema dell’ inquinamento causato dalla plastica è certamente uno dei più gravi ed urgenti da risolvere al momento. I rifiuti che produciamo sono veramente troppi e il loro smaltimento è molto difficoltoso. Tre designer, Rodrigo Garcia Gonzalez, Pierre Paslier e Guillaume Couchehanno progettato una “bottiglietta” che potrà realmente essere un punto di partenza per ridurre drasticamente il consumo di plastica nel mondo, si chiama “Ooho!”

Ciò che Ooho! ricorda subito è una goccia d’acqua. Quest’ oggetto infatti è costituito da una membrana a doppio strato di alghe e cloruro di calcio che, grazie alla tecnica culinaria della sferificazione riesce a contenere dell’ acqua. Ooho ha la particolarità di essere biodegradabile al 100% e di essere persino commestibile (quante volte finiamo una bottiglietta d’ acqua e non sappiamo dove buttarla, problema risolto: la si mangia!). Questo fantastico prodotto inoltre è conveniente dal punto di vista economico costando solo 2 centesimi al pezzo e quindi in futuro potrà rappresentare realmente un valido sostituto, naturalmente apportando qualche modifica, alle bottigliette d’acqua di plastica.

mano