Su Tasc abbiamo già parlato molto di stampa 3D: Foodini, la stampante 3D del cibo, Da Vinci 1.0, una delle stampanti più economiche sul mercato, ora però vogliamo segnalarvi un’artista giapponese che ha fatto di questa nuova frontiera tecnologica una sua espressione artistica.

Si chiama Aki Inomata e viene da Tokyo. Tra le sue opere, la serie intitolata “Why Not Hand Over a Shelter to Hermit Crabs” è certamente una delle più particolari. Questi suoi lavori consistono in stampare piccoli gusci di paguro che prendono la forma delle principali capitali mondiali: New York, Tokyo, Amsterdam per esempio. Il corpo del paguro è lo stesso, ma a seconda del guscio che sta indossando cambia completamente aspetto. E’ interessate vedere, in questo video, come i paguri apprezzino e “indossino” senza esitazione queste piccole creazioni:

newyork paguro

guscio

amsterdam

Tutte le foto appartengono ad Aki Inomata